Sconvolti da un insolito destino nell’azzurro mare di un bosco

Una circostanza collettiva, un racconto di un viaggio da Torino a Gattinara fatto di immagini e di immaginazione. Parla di un momento transitorio e di difficile definizione, ma di forte importanza in quanto azione di ricongiungimento, a elastico, tra dove sei nato e dove ora stai vivendo. Il viaggio diventa l’unico spazio dove i tuoi luoghi e i tuoi anni convivono in una dimensione curiosamente instabile perchè in continua sollecitazione.

A cura di Elisa Patrissi (illustrazioni), Cocis Ferrari (testi e immagini), Eleonora Buompane (poesia). Da venerdì 6  a domenica 8 settembre 2013, presso la sede dell’Associazione Culturale di Via Cardinal Mercurino, Gattinara.

Guarda la Gallery

“Il viaggio dalle nuove occasioni alle origini
il confine è la mia stazione
Cammino nell’autunno osservando nuvole di velluto che ritroverò al mio arrivo
Salgo sul treno e raccolgo questo gesto semplice che racconterò nel tempo
il tragitto è gremito di speranze e difficoltà
il vento porta la notizia della mia partenza
in questo paese di mille pruriti affronto nel mio spazio il fiume di probabilità
Guardo attraverso il finestrino e ogni volta colgo un nuovo particolare
Davanti a me c’è sempre un volto nuovo e uno già visto
Dietro l’ angolo della mia strada accolgo i cambiamenti
Disegno i contorni del mio percorso e abbraccio questo momento quasi perfetto
La mia libertà intima ha reso il viaggio confortevole
La strada dei ricordi mi culla tra le immagini
Con il pensiero assaporo il gusto della mia cucina e della mia casa.”